I Rolling Stones rendono felici i fan con un concerto a sorpresa a Los Angeles

Redazione

Era il 1962 quando il celebre gruppo musicale rock britannico “Rolling Stones” ha iniziato ad appassionare il pubblico con la propria musica ed ecco che, a distanza di più di 50 anni il celebre gruppo musicale, considerato uno dei gruppi più importanti al mondo, continua a sorprendere, divertire ed emozionare i migliaia di fan. Nello specifico, lo scorso 20 Maggio, i Rolling Stones composto dal celebre cantautore, musicista e attore britannico Mick Jagger, dal chitarrista, compositore e attore britannico Keith Richards, dal chitarrista, bassista e pittore britannico Ronnie Wood e dal batterista britannico Charlie Watts, hanno deciso di sorprendere i fan con un inaspettato concerto a sorpresa in un locale di Los Angeles, presentando così in anteprima quello che sarà il nuovo tour “Zip Code Tour” che prenderà il via proprio il prossimo giovedì.

“Questo è il primo concerto del nostro tour, stanotte stiamo facendo qualcosa che non abbiamo mai fatto prima: suoneremo per intero Sticky Fingers”, sono state le parole espresse dal frontman del gruppo nel corso dell’evento a sorpresa. L’album sopra citato ovvero “Sticky Fingers” è stato pubblicato dal celebre gruppo musicale nel 1971 e il prossimo mese di giugno verrà pubblicato in una edizione rimasterizzata.

Il concerto a sorpresa dello scorso 20 Maggio è stato comunicato attraverso il web nella stessa mattina del giorno dell’evento e ad avere l’onore di prendere parte all’evento sono stati in 1300 tra cui anche diversi personaggi importanti come ad esempio Jack Nicholson, Leonard Cohen e altri ancora.

 

Next Post

Forti applausi a Cannes per "Dheepan", il film diretto dal francese Jacques Audiard

E’ stato presentato al Festival di Cannes, ovvero il festival cinematografico che annualmente si svolge nella bellissima città di Cannes nel mese di maggio, la pellicola del nuovo film del celebre sceneggiatore e regista francese Jacques Audiard ed intitolato “Dheepan”. Il film, ispirato in parte al romanzo epistolare e dunque […]