Il lunedì impegnativo della Grecia

Quattro mesi per salvarsi. Quattro mesi per restare in Europa e proseguire il cammino delle riforme.

“Abbiamo vinto una battaglia e non la guerra” è il pensiero del governo greco che ora è al lavoro per fare ulteriori passi in avanti dopo un primo passo, intrapreso scendendo sul terreno del compromesso con i colleghi europei.

Da qui al prossimo mese di Giugno il neo eletto governo greco avrà davanti a se giorni  per negoziare un nuovo programma di aiuti che sostituisca quello attuale e mandi a casa per sempre l’odiato Memorandum.  Alla Troika il compito di valutare le prime misure che Tsipras avrebbe voluto varare già venerdì scorso, ma non ha potuto per non irritare l’Eurogruppo in corso.  Una lunga lista di misure in diverse aree dall’anti-evasione all’anti-corruzione.

Sia l’italia di Matteo Renzi che la Francia di Francois Hollande hanno mediato con gli altri rappresentanti europei per andare incontro alla Grecia di Alexis Tsipras.

Loading...
Potrebbero interessarti

Isis, Jihadisti introdotti negli Usa grazie a passaporti falsi

Dopo la notizia che a Ginevra le forze dell’ordine sono sulle tracce…

Asskicker, il caffè ristretto che si beve in 4 ore

Asskicker, il caffè ristretto “Made in Australia” che si beve in 4…