Il magnate Branson concede ferie libere ai dipendenti Virgin

Ognuno gestisce la sua azienda nel modo che ritiene più gesto, verrebbe subito da dire nell’apprendere la bizzarra notizia, eppure a pensarci bene il magnate Richard Branson non è proprio l’ultimo arrivato, e se è il secondo uomo più ricco al mondo, vuol dire che qualcosa ci capirà di marketing e strategie aziendali.

E’ di poche ore fa la notizia per cui il miliardario britannico ha deciso, con effetto immediato, che i dipendenti della Virgin potranno usufruire di tutte le ferie che vogliono, a patto che la cosa non interferisca con i progetti lavorativi in corso.

Lui stesso ha dichiarato che la cosa gli è stata consigliata dalla figlia che l’ha ‘presa in prestito’ da Netflix, società americana di streaming online. Il patto è uno solo: non interferire con i progetti lavorativi in corso. Branson è certo che il suo personale ne guadagnerà in creatività, gratificazione e quindi più produttività: “Più tempo libero significa più felicità”.

La filosofia dietro la scelta del magnate è semplice. Con più tempo libero a disposizione, i dipendenti saranno più felici, quindi più ricchi di entusiasmo e di conseguenza più produttivi.

Gli impiegati quindi saranno liberi di gestire il loro tempo come preferiscono, e quindi diventeranno più felici, creativi, riconoscenti e motivati. Nello stesso tempo saranno più responsabili e leali, perché dovranno sempre tenere conto dello stato dei progetti su cui stanno lavorando, prima di andare in vacanza.

Next Post

Nokia cede Here ai big delle auto

In lista c’erano colossi del calibro di Apple, Amazon, Alibaba, Baidu e Microsoft, per una operazione commerciale dal valore commerciale stimato attorno ai 3 miliardi di dollari, ma alla fine a spuntarla sono stati i big delle case automobilistiche. Nokia proprio in queste ultime ore ha raggiunto un accordo per vendere il […]