Il Segreto, anticipazioni lunedì 7 novembre

Dopo l’incredibile puntata di ieri, in cui abbiamo concluso alla grande un’altra entusiasmante settimana in compagnia dei nostri beniamini de Il Segreto, vediamo cosa ci mostrerà il nuovo episodio, che va in onda come di consueto alle 16:10 su Canale 5.

Nella puntata di oggi, lunedì 7 novembre, vediamo che l’investigatore ha finalmente smascherato Arsenio, quindi Carmelo e Severo vorrebbero affrontarlo, ma poi lo lasciano fuggire da Puente Viejo.

Arsenio lascia il paese con lo stesso modo repentino in cui era entrato nella vita del suo amico d’infanzia, ma Carmelo non riesce a farsene una ragione: si sente un imbecille per aver creduto ad ogni menzogna raccontata da quello che credeva suo amico.

Sol veglia il cadavere di Casimiro, ma all’improvviso arriva Hipolito, che deve portarlo via per l’autopsia: la madre del ragazzino ha infatti accusato il dottore di negligenza, e sarà proprio l’autopsia a dover stabilire cosa ha condotto il poveretto alla morte prematura ed improvvisa.

Raimundo invece appare sempre più strano: dopo il funerale di Francisca, non appare per nulla affranto, ma solo interessato a mettere le mani su denaro della sua “defunta” moglie. Il suo comportamento insolita attira le attenzioni e i sospetti generali.

Tra Alfonso ed Emilia la situazione migliora molto lentamente: tutti dicono ad Emilia di aspettare e di avere pazienza, in modo che tutto torni come prima.

Potrebbero interessarti

Amedeo Minghi, annullati i concerti per intossicazione da cozze

In estate tutti stiamo esagerando un po’ col cibo, lasciandoci tentare da…

Uomini e Donne trono over: frecciatine di Giorgio su Instagram

Un nuovo gossip è arrivato ed il protagonista è Giorgio Manetti. Il…

Eros Ramazzotti intervistato da Sette parla della figlia Aurora e delle accuse degli ultimi mesi

Giovane, bella e figlia di celebri artisti Aurora Ramazzotti figlia del celebre…

Una Vita: Cayetana assassina? Vittima il figlio di Teresa

Le anticipazioni spagnole della soap Una Vita ci svelano grandi colpi di…