Il Segreto, anticipazioni venerdì 6 maggio

Dopo la straordinaria puntata di ieri sera, in cui non sono mancate cerco le sorprese, anche se ancora una volta in negativo, siamo pronti a un nuovo appuntamento con Il Segreto e i suoi sfortunati protagonisti.

Nella puntata di oggi, venerdì 6 maggio, vedremo innanzitutto Aurora e la terribile condizione in cui versa: dopo essere stata liberata dal manicomio, non riuscirà a riprendersi da tutte le torture subite. La inizierà ad avere paura di tutti, persino della piccola Esperanza.

Seri sviluppi li vedremo anche nella vicenda che riguarda Ines e Amalia: nella puntata di ieri abbiamo infatti visto che la moglie di Bosco ha scoperto la cameriera tenuta reclusa da Francisca, ma non ha ancora detto nulla a nessuno.

Nella puntata odierna Amalia ritornerà una seconda volta nelle segrete e qui convincerà la poveretta a fidarsi di lei: la ragazza le crederà a tal punto da rivelarle di essere incinta, naturalmente di Bosco.

Allo stesso tempo Francisca scopre che Amalia ha tenuto nascosto un segreto estremamente importante: non può avere figli! La nobildonna vive come un gravissimo affronto questa omissione e le ordina di fare arrivare suo padre Melchor.

La nobildonna vuole umiliarli e scacciarli dalle loro vite per la bugia e l’inganno con cui hanno irretito lei e Bosco, ma come sappiamo Amalia ha ora un asso nella manica e lo userà certamente.

Intanto, Maria sembra sempre più vicina alla verità in merito alla vera identità di Tristan Junior, mentre la Montenegro si recherà in paese dopo aver saputo che Alfonso ha cacciato via suo cugino ed andrà su tutte le furie, scagliandosi contro tutti.

Next Post

Riccardo Scamarcio dimentica la Golino a cena con una bella mora

Anche se molti gossip sono montati ad arte, molti altri non si discostano poi così tanto dalla realtà: negli ultimi mesi tutti i principali settimanali hanno rilanciato la notizia della fine della storia d’amore, lunga un decennio, tra Riccardo Scamarcio e Valeria Golino, e nonostante tante, troppe smentite, alla fine […]