Il taxi Boeing verso la stazione spaziale partirà in ritardo

Eleonora Gitto

Il taxi Boeing verso la stazione spaziale partirà in ritardo.

Il progetto di un taxi spaziale deputato a portare uomini sulla ISS, la stazione spaziale internazionale, è rimandato probabilmente alla fine del 2018. Ma qualcuno dice che il rinvio sarà al 2019.

Non doveva essere più solo prerogativa della Nasa, quella di trasportare gli astronauti nello spazio.

Questo era ed è l’obiettivo del taxi Boeing CS100 Starliner, non proprio un taxi ordinario a chiamata diretta.

Secondo la prestigiosa rivista Aviation Week, la Boeing è stata costretta ad abbandonare temporaneamente il progetto a causa di un non meglio precisato difetto di progettazione.

Oltre la ciò, la società avrebbe avuto problemi nella realizzazione di alcuni delicati componenti della navicella.

Qualche rumor nel frattempo dice invece che i costi dell’operazione si stanno mostrando più alti del previsto, per cui lo stop è stato inevitabile.

Nel frattempo John Mulholland, program manager di Starliner, dice in maniera ottimistica che il team ha già trovato la soluzione a questi problemi.

Ma intanto c’è anche Space X che sta predisponendo un taxi spaziale, col celebre progetto Dragon 2, il quale sembra invece non stia subendo ritardi.

 

Next Post

Mel C parteciperà da pubblico alla reunion delle Spice Girls

Lei era una delle due, insieme a Victoria Beckham, che aveva detto “no” alla reunion delle famose Spice Girls. Mel C resta ferma sulla sua decisione anche se a malincuore, come ha ultimamente affermato, il problema principale è che la reunion avrebbe sacrificato la sua attività da solista che prevede […]