Internet, che cosa succederà con i programmi Bot?
Internet, che cosa succederà con i programmi Bot?

Che succederà a Internet ora che arrivano i programmi Bot?

Sul Web girano una marea di programmi automatizzati di varia natura.

Programmi che servono a carpirci informazioni, a elaborare statistiche, a controllare l’operatività dei siti. Insomma di tutto un po’.

E sono realtà sempre più persistenti e insistenti, che automatizzano ancora di più il concetto di rete.

Quel che facevano e che fanno ancora gli uomini, sta per essere automatizzato completamente; anzi, disumanizzato completamente.

Molti di questi sono Bot buoni, vale a dire programmi che sono usati per scopi leciti e comunque utili alla navigazione.

Questi programmi, in base a un recente sondaggio del Bot Traffic Report, costituiscono il 22,9% del traffico in rete.

Poi ci sono i Bot cattivi, che non sono i buoni ordinari del Tesoro con cattivi rendimenti ma software automatici dagli scopi illeciti, i quali rappresentano il 28,9% del traffico online.

Ma i software buoni, sono veramente da considerare tali?

Non sembra proprio, specialmente quando si capisce che comunque anche i Bot buoni contribuiscono in maniera importante a succhiare dati riguardanti la nostra privacy.

E allora stiamo attenti in generale a tutti questi Bot, cattivi o buoni che siano, perché, oltre a disumanizzare ulteriormente la rete, erodono sempre più i nostri spazi di riservatezza.

Loading...
Potrebbero interessarti

Selfie Stick #2, la barra per telefoni cellulari

Selfie Stick #2, la barra per telefoni cellulari. Ne è passata di…

Mark Zuckerberg tramite la sua fondazione compra Meta

Mark Zuckerberg, tramite la sua fondazione, compra Meta, il motore di ricerca…