Intervento chos: Sanguisughe estratte dagli occhi di un ragazzo

Redazione

Erano due sanguisughe della lunghezza di ben 3cm, estratte dagli occhi di un ragazzo, l’intervento sconvolgente ha fatto il giro del web.

Diagnosi e intervento choc per un ragazzo con forti problemi di arrossamento e dolore all’occhio destro.

A creare i disturbi due sanguisughe di 3 centimetri che si era ‘insediate’ nell’occhio destro, attaccatesi probabilmente quando erano microscopiche, insieme all’acqua di fonte dove il ragazzo, Marvin Manansala, si dissetava.

Un episodio eccezionale quello del 22 luglio di cui si sono occupati due amici, che con pinzetta e garza hanno  estratto i parassiti con un’operazione come si vede nel video diventato virale.

Le sanguisughe, anche se molto raramente, possono entrare nel corpo umano quando si nuota in zone contaminate o si beve acqua non filtrata. Nel caso del ragazzo filippino gli animali, probabilmente attatisi quando erano praticamente invisibili, sono cresciuti fino a 36 cm nutrendosi nel corpo dell’occhio destro.

Ma la specie trovata può arrivare a raggiungere i 12 cm, una misura che avrebbe potuto creare danni più seri al bulbo oculare. Inoltre questi parassiti, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,secernono una molecola che impedisce la coagulazione sanguigna, che provocava le perdite di sangue e facile sanguinamento.

fonte@Sportello dei diritti

Next Post

PMI Digital Index 2020 Godaddy: cresce la digitalizzazione delle micro-imprese italiane post lockdown

Digitalizzazione post-lockdown: il 20% delle imprese presenti online ha avviato nuovi servizi di delivery e vendita sul web. Come cambia e a che punto è il livello di digitalizzazione delle pmi italiane e quali sono le azioni messe in campo per far fronte al periodo di lockdown appena trascorso? Questi […]
PMI Digital Index 2020 Godaddy