Irlanda, il popolo unanime vota sì alle nozze gay

Un altro, l’ennesimo, paese che fa un passo nella direzione giusta, quella della civiltà e del riconoscimento di pari diritti per tutti, uomini e donne, eterosessuali ed omosessuali.

I cittadini irlandesi sono stati nelle scorse ore chiamati a votare ad un referendum, che ha avuto una partecipazione altissima, oltre il 60%, e il responso è stato quasi unanime: in Irlanda sono state legalizzate le nozze gay, tra persone cioè dello stesso sesso.

È questo un risultato importante e marcatamente diverso da quello ottenuto nel 1993, quando la Chiesa ebbe un ruolo decisamente dominante, tanto che passò soltanto il referendum sul divorzio con un margine di 9000 voti. Oggi in Irlanda moltissimi cattolici hanno votato si’, contraddicendo le pesanti ingerenze dei vescovi che erano schierati per il no.

A Dublino la festa è cominciata a spoglio ancora in corso vista la valanga di sì piovuta nelle urne, tanto che i sostenitori del no hanno ammesso la sconfitta ben prima dei risultati ufficiali. n Irlanda esisteva già una legge sulle unioni civili ma ora l’equiparazione dei matrimoni omosessuali a quelli etero sarà inserita direttamente nella Costituzione.

“Con questo referendum il popolo irlandese sta mandando un messaggio pionieristico”, ha commentato il premier irlandese Enda Kenny.

Loading...
Potrebbero interessarti

Incredibile immagine di Cristo fa gridare al miracolo

L’immagine di Gesù tra le nuvole apparsa in Argentina sta facendo il…

Polonia, la prima casa contro gli zombi

Si chiama Robert Konieczny ed è originario della Polonia, l’uomo che per…