Julieta, a Cannes Almodóvar porta le donne

Eleonora Gitto

Il film Julieta di Pedro Almodòvar, in concorso al Festival di Cannes 2016, sarà nelle sale italiane dal 26 maggio.

Almodóvar porta un film dedicato alle donne e al loro mondo fatto di grandi sensibilità. Nel film è raccontata la storia di Julieta una donna segnata da un amaro destino.

Nel 2015 si trova “sull’orlo di una crisi di nervi”, tanto da rasentare la follia. Julieta da qui inizia a rovinare per una china pericolosa fatta di eventi disastrosi.

Julieta, ha circa 50 anni e fa la professoressa. Ha una figlia, Antia, alla quale scrive nel tentativo di spiegarle ciò che le ha nascosto nel corso degli ultimi trent’anni, ossia dal momento cioè del suo concepimento.

Julieta però non sa dove inviare la lettera cui ha affidato i suoi più reconditi segreti. Antia, infatti, a 18 anni era andata via da casa facendo perdere le sue tracce.

Il film è “un dramma molto forte, cosa che mi eccita molto” e che riprende “il cinema delle donne, delle grandi protagoniste femminili”. Queste le parole del regista che nel film ancora una volta si diverte a frugare nel mondo interiore delle donne.

Julieta è interpretata da due attrici: Adriana Ugarte veste i panni di Julieta da giovane, mentre ed Emma Suarèz è Julieta a cinquant’anni.

Nel cast anche Rossy de Palma, Inma Cuesta, Nathalie Pozo, Pilar Castro, Dario Grandinetti, Daniel Grao, Joaquin Notario e Blanca Pares.

Next Post

Alberico Lemme schiaffeggiato in diretta tv

Ormai si è capito che per lui l’importante è che se ne parli, nel bene o nel male poco importa: mentre gli esperti lo denigrano e chiedono la radiazione dall’albo dei farmacisti, Alberico Lemme continua ad accettare tutte le ospitate televisive che gli vengono offerte, sfruttando l’onda di una popolarità. […]