Kate Middleton contraria al matrimonio del cognato

Naturalmente non ci sono conferme dalla casa reale, nessun comunicato stampa o fonte veramente vicina, ma la notizia sta rimbalzando su tutti i principali tabloid britannici e non solo: Kate Middleton è contraria alle nozze di suo cognato?

Certamente questo è un periodo particolarmente felice per Kate che, nausee a parte, è in gioiosa attesa del suo terzo figlio, che al momento non si sa ancora se sarà un maschietto o una femminuccia, quindi pare poco probabile che sia interessata a interferire in modo così massiccio nella via del fratello di suo marito.

Eppure, secondo quanto riporta il sito LadyBlitz, la Duchessa di Cambridge sarebbe molto preoccupata per il presunto matrimonio tra il principe Harry e l’attrice americana Meghan Markle.

Matrimonio che secondo i rumors, sarebbe imminente: pare infatti che l’attrice abbia incontrato la regina Elisabetta la scorsa settimana, segnale che le nozze si fanno sempre più vicine.

A quanto pare, Kate non vuole scandali a corte e Meghan potrebbe crearne, visti i suoi precedenti. Infatti l’attrice di Suits è già stata sposata e il suo matrimonio ha occupato le prime pagine dei tabloid americani, non per il grande amore che la univa all’ex marito, ma per il tradimento con un altro attore.

“La duchessa di Cambridge – si legge sui tabloid – più volte ha ribadito questo suo dissenso (al matrimonio tra Harry e Meghan) alla Regina Elisabetta e sta cercando di dissuadere il cognato da questa relazione”.

Tra l’altro per Harry il dissenso della cognata non sarebbe l’unico problema da affrontare: per lui sarebbe in ogni caso vietato sposare una donna divorziata.

Questo obbligo è valido per tutti i membri della famiglia reale e non solo per gli eredi al trono. Già in passato, infatti, durante i primi anni di regno di Elisabetta, la sorella minore, la principessa Margareth aveva una relazione con il colonnello Peter Townsend, eroe della RAF durante la seconda guerra mondiale, ma lui era divorziato, e non si poterono sposare perché il parlamento si oppose.

Next Post

Chikungunya, salgono a 47 i casi nel Lazio: scatta l’emergenza sangue

Le vittime della Chikungunya nel Lazio aumentano: salgono a 47 i casi accertati. Intanto, visto il blocco delle donazioni, scatta l’emergenza sangue. Il Servizio Regionale di Sorveglianza Malattie Infettive, SARESMI, ha diramato un comunicato in cui informa che nel Lazio i casi di Chikungunya sono arrivati a 47, 20 in […]
Chikungunya, salgono a 47 i casi nel Lazio scatta l’emergenza sangue