La bimba che gattona e Aylan: le foto dell’emergenza profughi
La bimba che gattona e Aylan le foto dell’emergenza profughi

Ieri la foto del corpo senza vita del piccolo Aylan lambito dalle onde del mare sul bagnasciuga, oggi quella della bimba che gattona quasi divertita davanti alla polizia, sono il simbolo dell’epocale emergenza profughi che si sta vivendo in questi giorni.

Siamo alla frontiera tra Grecia e Turchia, esattamente sull’autostrada Istambul-Edirne. Per impedire il passaggio dei profughi siriani, c’è un esercito di agenti di polizia in schieramento antisommossa con tanto di scudi.

L’immagine di quello schieramento, presa da sola, non lascerebbe dubbi sulla tragicità del momento.

L’assetto di guerra lascia presagire una tragedia imminente. Invece ecco che in mezzo all’autostrada, spunta quasi dal nulla un piccolo angioletto.

La bimba con i suoi capelli rossicci arruffati, il suo pigiamino che mostra allegri pupazzetti e la sua aria da birba, gattona di fronte al minaccioso schieramento con un sorrisetto quasi beffardo. Poi si siede e guarda tutti, quasi divertita.

I militari, adesso, sembrano l’esercito di carte da poker della perfida Regina di Cuori che voleva decapitare la dolce Alice a zonzo nel Paese delle meraviglie.

La bimba li guarda come per dire: giochiamo insieme? E con quel gattonare incuriosito, toglie serietà a un’azione che, a pensarci bene, di serio ha ben poco.

Con quel sorrisetto divertito, la bimba, sembra voler deridere gli adulti che pensano che a essere “piccola” sia lei.

E mentre la foto della bimba che gattona insieme con quella di Aylan diventa virale e commuove il Web, un’altra bimba siriana di 5 anni perde la vita in mare. Al largo della Grecia, infatti, un’altro barcone della speranza, quello sul quale viaggiava la bambina, è tragicamente naufragato.

L’ennesima tragedia del mare. Le ennesime morti che ci ritroviamo a contare. L’ennesima volta che ci chiediamo: finirà mai questo massacro?

Loading...
Potrebbero interessarti

Putin incontra Renzi visitando l’Expo di Milano

Nelle scorse ore, a Milano, Vladimir Putin ha visitato l’Expo insieme al…

Chakra, la realtà di questa cultura orientale

Anche se fin dalla nascita siamo permeati dalla cultura di appartenenza che…