La verità su Saddam Hussein: stava aprendo un portale degli alieni
La verita su Saddam Hussein un portale degli alieni

La vera ragione della guerra in Iraq? Saddam Hussein aveva un portale stargate sul mondo alieno.

Le armi di distruzione di massa del dittatore Saddam Hussein, sono state una delle ragioni principali dell’invasione dell’Iraq da parte dell’amministrazione George W. Bush nel 2003.

Ma quelle armi non furono mai trovate realmente e le discutibili basi della seconda guerra del Golfo hanno rovinato la reputazione di Bush e del suo omologo britannico, Tony Blair, da allora. Perché due uomini così concentrati nella loro reputazione politica e eredità avrebbero lanciato un’operazione così pericolosa con un pretesto così inaffidabile?

Uno scienziato australiano pensa di avere la risposta.

Il dott. Michael E. Salla crede che il “dossier insignificante” che Bush e Blair hanno usato come pretesto per invadere l’Iraq nel 2003 fosse una copertura per un motivo ancora più incredibile.

Salla afferma che gli alieni che identifica come appartenenti al misterioso 10 ° Pianeta del Sistema Solare, Nibiru, avevano una relazione di lunga data con il popolo della regione Iraq / Iran. In un documento intitolato Exopolitical Perspective on the Premptive War Against Iraq afferma che ci sono prove di un coinvolgimento alieno a lungo termine nell’area, risalente ai primi giorni della civiltà sumera che un tempo dominava le fertili terre lungo le sponde dell’Eufrate .

Cita le affermazioni della storica Zecharia Sitchin dei “Nephilim“, un gruppo di circa 200 alieni che si ribellarono contro i loro superiori, gli “Elohim” e interagirono, e forse  addirittura crearono, la prima civiltà sulla Terra.

Queste affermazioni sono incentrate sull’idea che Nibiru ha un’orbita altamente eccentrica che a volte lo avvicina alla Terra, in un’orbita tra Marte e Giove, ma molto spesso la lascia persa nell’oscurità del Sistema Solare esterno .

L’ipotesi di Nibiru è parzialmente supportata dal lavoro degli astronomi Chad Trujillo e Scott Sheppard che nel 2014 hanno dimostrato la possibilità di un grande corpo planetario in agguato sui confini esterni del Sistema Solare.

La loro ipotesi, tuttavia, non consente al pianeta delle dimensioni di una super Terra che vaga nella Cintura degli Asteroidi.

Tuttavia, Salla è certa che questi due gruppi di alieni, che collettivamente chiama Annukai, visitano periodicamente l’umanità, in un ciclo di 3.600 anni che coincide con il suo approccio più vicino alla Terra.

Fu in una di queste missioni, nel 1991, dice, che un disco Annukai fu accidentalmente abbattuto da un US-Force F-16 durante la prima guerra del Golfo.

La sua missione, teorizza, era quella di attivare uno “stargate” nascosto in Iraq, probabilmente sotto lo “Ziggurat Oscuro” di Enzu, che una volta era la tana del famigerato stregone sumerico Gimil-ishbi.

È un po ‘come un mezzo di viaggio nello spazio-tempo istantaneo in cui le persone vengono istantaneamente teletrasportate da un’area all’altra“, ha spiegato.

Se questo stargate avesse potuto essere attivato, scrive Salla, avrebbe dato a Saddam un condotto per Nibiru e le avanzate armi extraterrestri esercitate dagli Annukai.

Ed è stata la minaccia di questo stargate, secondo Salla, a indurre gli Stati Uniti e il Regno Unito a redigere il “dossier” come copertura per una guerra.

L’amministrazione Bush ha riconosciuto che Saddam Hussein aveva alcune informazioni rilevanti molto, molto preziose sulla storia antica del pianeta“, ha affermato Salla.

O la tecnologia o i testi sostanzialmente lo confermano e avrebbe rilasciato questo al grande pubblico. Penso che questa sia stata una grande parte del motivo per cui l’amministrazione Bush è andata in Iraq, per impedire a Saddam Hussein di rivelare queste informazioni e anche ottenere il controllo”.

Salla afferma che altri poteri avevano le proprie squadre in cerca dello stargate.

Ha detto: “Saddam Hussein controllava il terreno nell’Iraq meridionale e stava permettendo gli scavi a guida tedesca a Uruk, mentre la coalizione guidata dagli Stati Uniti controllava il cielo e sta monitorando la situazione“.

L’amministrazione Bush voleva il controllo del territorio iracheno assumendo il controllo degli scavi di Uruk per scoprire il suo Stargate sepolto e monitorarlo e controllarlo attentamente. Al contrario, Saddam Hussein voleva trovare e attivare lo Stargate per la sua maggiore gloria e presumibilmente il beneficio dell’umanità.

Ma, naturalmente, il blitzkrieg di un mese dell’Operazione “Iraqi Freedom” ha segnato la fine di quegli scavi e la fine dell’ipotetico corridoio del sottospazio di Salla tra Terra e Nibiru.

Loading...
Potrebbero interessarti

Alieni in Antartide, ecco l’Ufo sotto i ghiacci

Arrivano gli alieni in Antartide, ecco l’Ufo sotto i ghiacci. Ma insomma,…

Le gambe gli diventano blu, in ospedale scopre il motivo imbarazzante

Si è precipitato in ospedale quando le gambe gli erano diventate di…