Lampedusa, Greenpeace porta il fotovoltaico nell’isola

Eleonora Gitto

Lampedusa, Greenpeace porta il fotovoltaico nell’isola.

Il 13 dicembre è stato inaugurato un bell’impianto fotovoltaico sul tetto di un edificio comunale che consentirà di produrre energia pulita e consentirà di risparmiare circa 200.000 euro.

L’impianto è stato realizzato grazie ad una raccolta fondi promossa dall’associazione ambientalista, col sostegno di ben 937 contributori, che hanno donato più di 30.000 euro.

Negli ultimi anni, a causa della diminuzione degli incentivi statali fino alla loro sostanziale scomparsa, l’energia prodotta dal sole, e in particolare il fotovoltaico, ha visto una notevole diminuzione delle installazioni degli impianti.

Sebbene la tecnologia abbia seguito percorsi innovativi e interessanti che negli ultimi anni vanno ben oltre i pannelli solari, si aspetta che lo Stato incentivi nuovamente questa forma di energia rinnovabile.

Lampedusa è quindi un’eccezione, dovuta alla volontà di Greenpeace, della gente che ci crede e dell’amministrazione comunale guidata dal famoso sindaco Giusi Nicolini, intervenuta ovviamente all’inaugurazione.

Giuseppe Onufrio, direttore esecutivo di Greenpeace Italia, ha dichiarato: “Siamo grati a tutte le persone che hanno permesso di sbloccare il paradosso di un impianto completamente autorizzato, ma fermo a causa di lungaggini burocratiche”.

“I cittadini – ha aggiunto Onufrio – al pari di Comuni e piccole e medie imprese, devono essere incentivati ad autoprodurre l’energia che consumano, e non ostacolati come avviene in Italia”.

Next Post

Khloe Kardashian come Flashdance, ma ancora più sensuale

Tutti ricorderanno l’incredibile interpretazione di Jennifer Beals nella fortunata pellicola “Flashdance”, lei ovviamente bellissima ma anche coadiuvata da una “controfigura” con un fisico eccezionale. La colonna sonora di quel film con il famoso brano “Maniac” di Michael Sembello, ha fatto storia e lo sa benissimo anche la stupenda Khloe Kardashian […]