Lanciano, arrestano orco che violentava la figlia di 8 anni

Le maestre da parecchio tempo osservavano quella bambina dagli occhi spenti, che sicuramente nascondeva un qualche segreto troppo pesante da sopportare a quella tenera età, ma mai avrebbero voluto scoprire quello che poi è venuto fuori.

La piccola, che manifestava frequenti disagi psicologici e malesseri fisici, si sarebbe confidata con le insegnanti che hanno poi segnalato il caso alla Procura: il padre orco la violentava, ripetutamente, da oltre un anno.

La terribile storia è venuta fuori a Lanciano, dove l’uomo, di 46 anni, residente in comune della Val di Sangro, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale sulla figlia di 8 anni.

Dalle indagini, coordinate dal Sost. Procuratore Dott.ssa Rosaria Vecchi e condotte dal Nucleo Operativo del Comando Compagnia Carabinieri di Atessa, è emerso che dal 2014 l’uomo avrebbe abusato sessualmente della figlia minore, fino a quando questa non aveva trovato il coraggio di confidare le violenze subite.

Il gip del Tribunale di Lanciano (Chieti) Massimo Canosa, ha ritenuto sussistente il grave quadro indiziario a carico dell’indagato, applicando all’uomo la misura cautelare in carcere poiché’ unica idonea ad interrompere la convivenza tra l’indagato e la figlia, e quindi gli abusi.

L’uomo in passato era già stato condannato per violenza sessuale su minore.

Next Post

Cadore, una frana uccide tre persone

Ennesima tragedia causata dal maltempo che nelle scorse ore si è riversato su diverse zone del nord Italia. Ad ora, è di tre vittime, probabilmente tutte straniere, il tragico bilancio della frana che nella serata di martedì  ha colpito il Cadore dopo una precipitazione intensa che ha fatto smuovere una […]