Lavoro, il reddito di inclusione per due milioni di poveri

Eleonora Gitto

Lavoro, il reddito di inclusione per due milioni di poveri.

A Palazzo Chigi è stata firmata l’intesa fra il Presidente del Consiglio Gentiloni, il Ministro del Lavoro Poletti e Alleanza contro la povertà.

Si tratta di un fondo complessivo di 1,8 miliardi di euro a favore di circa due milioni di poveri.

Sono fino a 485 euro per le famiglie sotto la soglia di indigenza.

Ha detto Gentiloni in proposito: “E’ un primo risultato ma è anche la prima volta che l’Italia si dota di uno strumento universale. La crisi che abbiamo attraversato, la più grave dal dopoguerra, ci ha lasciato un incremento della povertà. Ci sono 1,5 milioni di famiglie povere. Chi governa deve riconoscere il problema”.

Il reddito di inclusione per due milioni di persone è un impegno per la dignità e la libertà dal bisogno.

Ora il Governo deve approvare il relativo decreto. Dice Poletti: “Adesso il compito del Governo è di approvare rapidamente il Decreto di attuazione. Il testo è pronto, arriveremo rapidamente con i passaggi che la legge ci impone per realizzare questo strumento. Faremo anche un intervento per potenziare i centri per l’impiego, incrementandoli con 600 persone”.

Next Post

Ben Affleck comincia a traslocare da casa di Jennifer

Tutti speravano in un ritorno di fiamma o quanto meno ad una riappacificazione, non c’è stato niente da fare, a quanto pare, tra Ben Affleck e Jennifer Garner. I due infatti hanno confermato di chiedere il divorzio dopo ben due anni praticamente di separazione, a questo punto anche i fan […]
ben affleck trasloca da casa di jennifer