Lavoro, per Renzi la macchina è ripartita

Redazione

“I dati ufficiali INPS sul lavoro ci dicono che la strada da percorrere è ancora lunga, ma la macchina finalmente è ripartita” Così esordisce il premier Matteo Renzi in un post pubblicato su Facebook, in merito agli ultimi dati INPS, che stimano un aumento del 24,1% dei nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato nei primi tre mesi, rispetto allo stesso periodo del 2014.

“Dopo cinque anni di crollo costante, tornano a crescere gli occupati. Il fatto che molti di questi contratti siano agevolati dalle misure del Jobsact (stabilità, sgravi, tutele crescenti, taglio irap) è sicuramente un fatto positivo” Continua Renzi su Facebook.

“Mi colpisce che ci sia chi dice: ‘Beh però una parte non sono nuovi contratti, ma regolarizzazioni e stabilizzazioni’, fa sorridere! Era infatti proprio quello che volevamo. Non è la stessa cosa per un precario vedere trasformato il proprio contratto a tutele crescenti: è una svolta per la vita di tanti ragazzi della nostra generazione. Perché significa un mutuo, le ferie, la maternità. Naturalmente c’è ancora molto lavoro da fare. Ma grazie all’impegno di tutti e di ciascuno l’Italia ce la farà” Conclude.

Next Post

Tassista violentata, Pansa 'città italiane più sicure di altre città UE'

Il capo della Polizia, prefetto Alessandro Pansa, a Rainews ha commentato il caso della tassista violentata a Roma: “Da parte nostra c’è la massima attenzione e vicinanza nei confronti delle aree metropolitane, anche attraverso una redistribuzione di forze sul territorio. Va detto che al di là del fatto di cronaca, […]