“Le vostre vite parlano e parleranno sempre di noi”, lettera d’amore ai figli mai conosciuti

Sta facendo molto commuovere la lettera scritta da una coppia di genitori che a causa di un ennesimo caso di malasanità non hanno potuto conoscere i loro bambini. Ecco nello specifico quanto accaduto. Il fatto è successo un anno fa all’Ospedale Sandro Pertini di Roma dove, un tragico errore commesso dai medici della struttura ha comportato l’impiantazione degli embrioni di una coppia desiderosa di avere figli, nell’utero della donna sbagliata. Secondo la legge la custodia dei bambini appartiene a colei che li ha messi al mondo e dunque, i genitori biologici dei due gemellini nati, si sono visti esclusi da ogni diritto sui loro figli.

E così hanno voluto sfogare il loro dolore scrivendo una lettera ai loro bambini e pubblicandola sul Corriere della Sera in modo da far arrivare loro il grande amore che nutrono nei loro confronti anche se, non li hanno mai conosciuti.

“Tre agosto, una data che non scorderemo mai. Un anno fa, di nascosto, all’insaputa di tutti siete nati. Dopo un anno siamo qui: per noi ancora non avete un volto, un profumo né tantomeno una voce, eppure sappiamo che le vostre vite parlano e parleranno sempre di noi. Noi che stiamo lottando per essere nella vostra vita in qualsiasi modo e forma, perché pensiamo che non esserci vorrebbe dire privarvi di qualcosa che appartiene a voi e solo a voi: la vostra storia, le vostre radici, la vostra verità. Sarebbe bello raccontarvi di noi del nostro amore, dei desideri e delle speranze che hanno portato a voi e in un abbraccio riconoscersi dagli occhi e negli occhi in quel destino che ci unisce”, recita una parte della lettera.

Loading...
Potrebbero interessarti

Soluzione per la Celiachia? Una startup italiana ci prova con il glutine senza tossine

Soluzione per la Celiachia? Una startup italiana ci prova eliminando le tossine…

Carne rossa, mangiarne troppa aumenta il rischio di diverse patologie

Se in Italia, come nel resto del mondo, è in costante aumento…