Lecce, ubriaco e drogato travolge e uccide due 16 enni

Le campagne che invitano a far attenzione quando si è alla guida, evitando di usare cellulari, e di assumere qualsiasi tipo di sostanza che possa alterare le funzioni cognitive, diventano quanto mai reali e significative quando ci si trova dinanzi a tragedie del genere.

Due ragazzi di 16 anni sono morti sabato notte dopo essere stati tamponati a bordo del loro ciclomotore: vittime del tamponamento sono Giorgio Sabato, di Nardò, che è morto sul colpo, e Alex Giuseppe Furio, di Copertino, che è deceduto poco dopo il ricovero nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. L’incidente è avvenuto a Melendugno-Torre dell’Orso, sulla litoranea salentina.

I due ragazzi frequentavano il terzo anno dell’istituto professionale ‘Moccia’ di Nardò (Lecce), con indirizzo alberghiero: a mettere fine in modo così tragico alla loro giovane vita è stato Jacopo Lorusso, 33enne di origini baresi, lavoratore stagionale in un lido della zona, che era alla guida dell’auto che ha travolto i due ragazzi, ed è ora in stato di arresto.

All’uomo infatti è stato riscontrato un tasso alcolemico di 1,01 milligrammi e positività alla cocaina: è quindi accusato di duplice omicidio colposo per alterazione alcolica e da stupefacenti.

Il bilancio dell’incidente sarebbe potuto essere ben più grave. Un secondo motorino, che stava viaggiando insieme al primo, è stato tamponato, fortunatamente in maniera lieve.

Loading...
Potrebbero interessarti

Alla Bit i numeri strepitosi del turismo in Puglia: 15 milioni di pernottamenti. Gargano al top

Anche quest’anno, nell’ambito della BIT, la Borsa Internazionale del Turismo che si…

Il Sindaco Marino torna a Roma fra fischi e applausi

Il Sindaco Marino torna a Roma dopo la breve vacanza negli States…