Leucemia, nuova terapia contro il rigetto da uno studio italiano

I nostri medici e ricercatori si confermano ancora una volta all’avanguardia nello studio di quelle patologie che ancora oggi sono quasi misconosciute o comunque non hanno ancora una cura e una terapia unica e che funzioni su tutti.

Nella lotta contro la leucemia, la ricerca parla ancora una volta italiano, attraverso la voce di una dottoressa del Policlinico bolognese Sant’Orsola Malpighi, Francesca Bonifazi, segnalata dal prestigioso giornale New England journal of Medicine per uno studio rivoluzionario.

“Questo è lo studio della mia vita, al quale lavoro da dieci anni. Ho cominciato quando un paziente mi ha detto: “Forse era meglio che mi lasciasse morire invece che operarmi”. Da oggi il modo di fare i trapianti migliora grazie a noi“, ha dichiarato la dottoressa Bonifazi.

La dottoressa ha messo a punto un nuovo metodo terapeutico che può evitare un grosso problema per i pazienti che combattono contro questa malattia, ovvero il rischio di complicanze gravi che spesso si presentano dopo i trapianti di midollo osseo.

Il metodo si chiama `Graft versus host disease´ (Gvhd) e significa letteralmente lotta contro la patologia dell’ospite e ha già ottenuto grossi risultati.  La mortalità post-trapianto  è infatti scesa dal 68% al 32%.

I pazienti malati di leucemia che avrebbero partecipato alla fase sperimentale della nuova terapia avrebbero subito il trattamento prima del trapianto da cellule staminali emopoietiche di un fratello HLA identico (in grado quindi di assicurare il grado massimo di compatibilità) e questo avrebbe poi permesso di ottenere maggiore successo nella fase successiva al trapianto.

Lo studio dimostra come l’anticorpo sembra migliorare la quantità di vita degli ammalati e che questa scoperta, insieme agli studi fatti in precedenza, può risultare particolarmente importante per coloro che, malati di leucemia, hanno necessità di subire un trapianto di midollo osseo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Capelli, scoperta la formula per poterli avere sempre forti e vitali

I fattori che determinano i problemi di capelli e che possono sfociare nella possibile…

Energy drink sotto accusa negli Usa: rischio avvelenamento per i bambini

E’ allarma energy drink negli Stati Uniti. Nel corso dell’ultimo convegno dell’American…