Liam Hemsworth incoronato il vegano più sexy del mondo

Per qualcuno è una scelta etica, per altri un’esigenza dettata da questioni di salute, per altri ancora un regime alimentare assolutamente da evitare, e non mancano neppure quelli che la considerano una moda: fatto sta che sempre più persone nel mondo scelgono di eliminare dalla propria alimentazione tutti gli animali e i loro derivati diretti e indiretti.

Secondo diversi studi, il numero di vegani sta crescendo esponenzialmente, soprattutto dopo che molti vip hanno dichiarato di aver abbracciato questa dieta molto controversa, dato che diversi esperti dichiarano che non sia sufficientemente equilibrata, soprattutto per i bambini.

La Peta ogni anno stila anche una sua speciale classifica e quest’anno Liam Hemsworth è stato eletto il vegano più sexy.   La star 26enne è la scelta di quest’anno per via del suo aspetto fisico statuario e per la scelta di adottare una dieta priva di proteine animali. Vegana più sexy è invece la cantautrice losangelina Jhené Aiko.

A trionfare lo scorso anno era stata la Cyrus, fidanzata di un Hemsworth che è diventato vegano per amore nei confronti degli animali: “Non sono mai andato pazzo per la carne. Meno ne mangio, più è difficile pensare di farlo. Ma adoro il formaggio. Ogni volta che andavo a New York, una delle cose che preferivo fare era mangiare la pizza. Negli ultimi quattro mesi ho mangiato una sola pizza al formaggio. E’ stato a New York, ero diventato vegano da poche settimane. Ero con alcuni amici, avevamo bevuto qualche birra e ovunque andassi c’era pizza. Ho ceduto e ne ho preso una fetta”.

La star è solo l’ultima di una lunga serie di celebrities che per gusti personali e amore per gli animali hanno deciso di dire no, non solo alla carne ma a qualsiasi prodotto alimentare di origine animale.

Next Post

Vittorio Sgarbi, Monna Lisa torna a casa ma sono due auto

Non bisognava essere troppo lungimiranti per capire che non solo Vittorio Sgarbi probabilmente non sarebbe riuscito a riportare la Gioconda in patria, ma che non ci avrebbe mai potuto pensare seriamente, almeno senza scatenare un incidente diplomatico. E infatti alla fine la  “Missione Monna Lisa”  si è rivelata essere una […]
Vittorio Sgarbi Monna Lisa torna a casa ma sono due auto