L’Italia non è un paese per giornalisti

Per Reporter senza frontiere l’Italia è a 73 posto per quanto riguarda la libertà di stampa. Un paese in recessione che scivola in fondo alla classifica della libertà di stampa. Tempi bui nel paese della pizza , del sole e del mandolino, per i giornalisti di quotidiani e periodici on line e cartacei. 

Nel giro di un anno il nostro paese perde, nella classifica che viene stilata ogni anno da Reporter senza frontiere , ben ventiquattro postazioni. 

La classifica al centro dello studio messo a punto da Rsf è stata presentata nella giornata di ieri dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti.

Una classifica che lascia l’amaro in bocca. “L’Italia –  scrivono quelli di Reporter senza Frontiere – perde 24 posti e scivola al 73/o gradino della classifica della libertà di stampa  dopo un anno difficile per i giornalisti, per cui le minacce da parte della mafia, tra gli altri, e le cause per diffamazione ingiustificate sono molto aumentate”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Cessalto, 60enne soffoca la madre con un cuscino

Una storia terribile quella che arriva da Cessalto, in provincia di Treviso:…

Rimini, cerca di uccidersi per aver preso una nota

Ci sono tanti, troppi, ragazzini che prendono sottogamba la scuola, non si…