Lizzano, nell’acqua c’è il batterio della gastroenterite

Basse cariche batteriche, ma la contaminazione c’è stata: hanno dato esito positivo ai batteri escherichia coli e coliformi le analisi sui campioni di acqua prelevati nei giorni scorsi a Lizzano in Belvedere, il paese dell’Appennino bolognese dove più di 50 persone avevano avuto sintomi di gastroenterite.

La positività rilevata riguarda i campioni di acqua prelevati il 12 agosto, giorno del ‘picco’ di problemi per cittadini e turisti: circa il 60% ha mostrato una presenza, comunque limitata, di batteri.

“I campioni raccolti il 12 agosto”, si legge in una nota congiunta dell’Ausl di Bologna e del Comune , “prelevati dai settori della rete idrica che riforniscono la maggior parte della popolazione sono negativi. Una contaminazione con basse cariche batteriche è stata rilevata solo in alcuni punti dell’acquedotto, che approvvigionano aree della rete idrica periferiche o derivate laterali poco utilizzate dalla popolazione”.

Ora si cercherà di capire cosa abbia originato la contaminazione delle condutture idriche comunali. Lizzano è infatti uno dei pochissimi centri a gestire direttamente l’acqua.

Loading...
Potrebbero interessarti

Olio d’oliva, toccasana contro il tumore al seno

Il tumore al seno è una delle patologie più temute dall’universo femminile,…

Salvare una vita? Imparate la manovra di Heimlich

Quando si presenta un grave rischio o pericolo per la salute, solo…