Lucca, un altro bimbo muore annegato in piscina

Si sa che con i bambini nemmeno cento occhi sembrano bastare: basta un attimo di distrazione affinché si mettano in situazione potenzialmente anche molto pericolose, senza contare tutte le marachelle che sono capaci di combinare in pochi secondi.

Ma in questa estate sembra che le piscine siano veramente maledette per i più piccoli: dopo i casi che hanno già sconvolto l’Italia nei giorni scorsi, arriva da Lucca una nuova tragedia che sembra ricalcare purtroppo sempre la medesima dinamica.

Stavolta nessuna piscina di un hotel o di un parco giochi, ma addirittura quella di casa propria:

Tommaso, il bimbo di due anni e mezzo che da giovedì pomeriggio era ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Massa dopo essere stato trovato privo di conoscenza nella piscina del giardino dell’abitazione di famiglia a Torre del Lago (Lucca), è morto.

Il bimbo, che era in compagnia di cuginetto e fratellino e stava giocando nella piscina controllato dagli adulti, era appena uscito dall’acqua con tutti gli altri quando è avvenuta la tragedia.

Il tempestivo intervento dei genitori e della zia insieme ai soccorritori aveva permesso, in un primo momento, che il cuore del bambino tornasse a battere. Poi all’ospedale di Massa i sanitari hanno fatto l’impossibile per salvare la vita al piccolo, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Come ultimo gesto di bontà i genitori del bimbo hanno acconsentito all’espianto degli organi per donarli e dare ad altri bambini una nuova vita.

foto@Flickr

Loading...
Potrebbero interessarti

Piogge e grandine, oltre a 20 gradi in meno, in Piemonte

In molti hanno già fatto il primo bagno: più che primavera, le…

Il mostro di Loch Ness svelato da Google?

Google ha deciso di scoprire chi è e se esiste realmente il…