“Mafia capitale”, l’operazione che fa tremare Roma: indagato l’ex sindaco Alemanno

Redazione

Un vero e proprio terremoto si è abbattuto sulla politica romana. L’operazione “Mafia capitale” ha svelato un connubio criminale tra la delinquenza romana ed i politici romani. Il capo di questa organizzazione sarebbe Massimo Carminati, ex terrorista finito in manette interpretato da Riccardo Scamarcio nel film “Romanza criminale”, il cui nome è legato alla Banda della Magliana, che negli anni ’80 ha lasciato una lunga striscia di sangue a Roma e non solo.

Carminati è stato arrestato, e tra i nomi eccellenti degli indagati spicca anche quello di Gianni Alemanno, ex sindaco di Roma, accusato di associazione mafiosa. L’operazione “Mafia capitale” ha evidenziato un sistema di tipo mafioso per aggiudicarsi appalti pubblici concessi dal Comune di Roma e dalle aziende municipalizzate, che comprendevano addirittura i campi rom ed i centri di accoglienza per gli immigrati.

Sono 37 le persone arrestate ed i reati di cui sono accusate sono: associazione di stampo mafioso, estorsione, usura, corruzione, turbativa d’asta, false fatturazioni, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio e tanti altri ancora. Molte persone erano conniventi, ma l’organizzazione criminale si faceva forza anche dell’omertà e dell’assoggettamento delle persone in questione.

Alemanno dal canto suo ha fatto sapere di essere totalmente estraneo alla vicenda, dicendosi convinto che la magistratura lo proscioglierà da ogni accusa. Angelino Alfano, ministro dell’Interno, ribadisce che l’inchiesta è solida e che chi ha rubato dovrà pagare. Sull’ex sindaco di Roma finito sotto inchiesta conclude: “Su persone che conosco, come Alemanno, mi auguro riesca a dimostrare la sua estraneità così come ha detto”.

Next Post

U2 in concerto in Europa: il 4 ed il 5 settembre le uniche tappe italiane a Torino

Gli U2 sono pronti a ritornare in Europa con un nuovo tour che si chiamerà “iNNOCENCE + eXPERIENCE”. Saranno 19 concerti in 10 città europee, e per la prima volta la band si esibirà in palazzetti chiusi, laddove stadi e spazi aperti erano sempre stati il loro habitat naturale. Le […]