Matera, capodanno rock con “Dsl – Dire Straits Legacy”

Eleonora Gitto

A Matera per il Concerto di San Silvestro in Piazza Vittorio Veneto è atteso il grande rock: arriva “Dsl – Dire Straits Legacy“.

Il progetto”Dsl – Dire Straits Legacy” fortemente voluto da Phil Palmer il grande chitarrista che con la band ha registrato l’album On Every Street, ha fatto tour mondiali ed ha collaborato in molte altre produzioni insieme con il chitarrista scozzese Mark Knopfler.

Sul palco con Phil Palmer lui ci saranno Alan Clark, Danny Cummings, Mel Collins Steve Ferrone, Michael Feat, Marco Caviglia e Primiano Dibiase.

Sul sito ufficiale di Dire Straits Legacy si legge: “Il progetto è di rimettere insieme vecchi amici, membri dei Dire Straits per portare la musica ai fans che ne sono stati privati per troppo tempo”.

Con il concerto dei Dire Strais Legacy ritorna alla grande la musica che ha fatto la storia del rock mondiale.

I Dire Straits ci hanno regalato album diventati “icona” dell’epoca e fonte di ispirazione per le nuove generazioni.

La band ha caratterizzato la storia del rock dagli anni 70 agli anni 90. Una storia fatta di rivoluzioni sociali e anche musicali.

Ed è quella storia che il progetto “Dsl – Dire Straits Legacy” non vuole disperdere ma custodire trasferendo tutta la sua preziosità nella Generazione 3.0.

Sarà Matera, dunque, a ospitare in anteprima il concerto in vista del tour mondiale che si aprirà nel 2017.

A presentare il concerto saranno le gemelle Squizzato, mentre ad aprire la serata, intorno alle 22 circa, sarà la cantante Numa, moglie di Phil Palmer, madrina Unicef e Ambasciatrice del Giubileo dell’Educazione su incarico dell’Agenzia Academic Impact Onu.

Numa eseguirà il brano “Noi siamo amore”. Il brano è nato da un progetto solidale promosso con l’organizzazione umanitaria internazionale, ed elemento caratterizzante del gemellaggio fra Matera e il progetto “La Terra Promessa”.

Il brano, il cui testo è di Vincenzo Incenzo, è la versione italiana della canzone “Promised land” che nella versione inglese è scritta da Phil Palmer e Paul Bliss.

In Italia il progetto ha un sostenitore d’eccezione: Renato Zero.  Numa canterà anche il brano “Non andare via” scritto con Alberto Zeppieri, direttore artistico dell’Unicef il cui video è stato patrocinato dal Comune di Matera e dalle Grotte di Castellana.

Next Post

Roma, crolla palazzina ad Acilia: madre e figlia ancora disperse

Ad Acilia, X Municipio di Roma, è esplosa una palazzina di due pani: al momento ci sono ancora due dispersi: Deborah e la figlia Aurora di otto anni. Alle 14.07 di oggi 28 dicembre, Acilia, sul litorale romano, è stata scossa da una violenta esplosione causata, pare, da una fuga di […]
Roma, crolla palazzina ad Acilia madre e figlia ancora disperse