Matrimoni gay, parla l’arcivescovo di Dublino

In Irlanda la Chiesa “deve fare i conti con la realtà” ha dichiarato l’arcivescovo di Dublino, Diarmuid Martin, il quale, in merito alla travolgente vittoria dei sì al referendum sulle nozze gay, fa una specie di autocritica: “Ci dobbiamo fermare, guardare ai fatti e metterci in ascolto dei giovani. Non si può negare l’evidenza”, ha dichiarato l’alto prelato alla televisione nazionale irlandese. Martin naturalmente ha votato no al referendum ma riconosce che il risultato è “una rivoluzione sociale”.

Il referendum in Irlanda sulla legalizzazione delle unioni fra persone dello stesso sesso ha avuto un’affluenza del 60,5%. I voti favorevoli sono stati il 62,1%, i contrari il 37,9%.

“Non si può attribuire questa maggioranza a un qualche complotto, il voto riflette la situazione attuale della cultura irlandese: quanto è accaduto non è soltanto l’esito di una campagna per il sì o per il no, ma attesta un fenomeno molto più profondo. Quando andai in visita “ad limina” da Papa Benedetto XVI, la sua prima domanda era stata: dove sono i punti di contatto tra la Chiesa cattolica e i centri in cui si forma la cultura irlandese di oggi? Questa domanda di Papa Ratzinger è vera e bisogna trovare la risposta, perché siamo di fronte a una rivoluzione culturale” ha dichiarato monsignor Martin.

“È un cambiamento notevole i cui effetti concreti sono imprevedibili. Il premier cattolico assicura che per le chiese non cambierà nulla, ma saranno i tribunali a dover applicare la legge. Il matrimonio in chiesa è anche un matrimonio civile e le coppie gay che se lo vedranno rifiutare dal parroco potrebbero ricorrere ai giudici accusandoci di discriminazione se il legislatore non mette dei limiti. Nelle scuole cattoliche gli insegnanti di educazione civica saranno obbligati a dire che il matrimonio è anche tra persone dello stesso sesso. Tutto questo creerà problemi” conclude.

Loading...
Potrebbero interessarti

Nasa: Catturate le immagini di un’antica struttura su Marte

Mars Global Surveyor è arrivato su Marte l’11 settembre 1997 e ha…

Balli caraibici e latino americani: voi conoscete le differenze?

Ci sono persone che amano la musica e la danza in tutte…