Matteo Renzi, l’Italia farà la sua parte per ricostruire un’Europa migliore

In Grecia hanno vinto i no, con oltre il 60% delle preferenze: il popolo greco ha avuto il coraggio di ribellarsi all’Europa, o meglio alle sue imposizioni, gridando a piena voce che non se ne può più di restrizioni e che se si deve restare in Europa, si deve restare in una Europa nuova, veramente coesa e solidale.

Anche il Premier Matteo Renzi ha voluto commentare il referendum ellenico, e lo fa attraverso i social network.

“Non è più rinviabile”, dopo il referendum greco, “il cantiere dell’Europa”, a partire dalla crescita. Lo scrive su Facebook Matteo Renzi. Serve “politica, non solo parametri. Se restiamo fermi, prigionieri di regolamenti e burocrazie, l’Europa è finita”. La Grecia “è in una condizione economica e sociale molto difficile. Gli incontri di domani dovranno indicare una via definitiva per risolvere questa emergenza”, ha poi aggiunto il premier.

Il riferimento del premier è all’Eurogruppo straordinario convocato per oggi in giornata, che vedrà riunirsi i ministri delle Finanze dei 19 Stati membri che adottano l’Euro, e all’Eurosummit con il vertice tra i capi di Stato e di governo dei Paesi dell’Unione europea.

Il premier spiega anche che “ricostruire una Europa diversa non sarà facile, dopo ciò che è avvenuto negli ultimi anni. Ma questo è il momento giusto per provare a farlo, tutti insieme. L’Italia farà la sua parte”.

1 comment

Comments are closed.

Loading...
Potrebbero interessarti

Rosy Bindi vs De Magistris, una querelle francamente inutile

Dopo gli omicidi, che hanno visto come vittime anche alcuni minorenni, avvenuti…

Consulta, ancora una fumata nera. Chiti: “è una mortificazione”

Ancora una volta non sono stati eletti i tre giudici della Consulta.…