Matteo Viviani choc: falsi i servizi sul Blue Whale italiano?

Onestamente si rimane a dir poco sconcertati da quanto la televisione non si renda conto del suo ruolo, dell’importanza di ciò che trasmette, dei messaggi che veicola.

Nei giorni scorsi hanno fatto molto scalpore i filmati mandati in onda dalla trasmissione le Iene, filmati incentrati sul terribile “gioco” del Blue Whale, macabra pratica che consiste nel sottoporsi a 50 prove, prima di spingersi fino al suicidio.

La pratica è nata in Russia e ha come protagonisti giovani e giovanissimi, nella stragrande maggioranza dei casi minorenni, e subito si è diffusa a macchia d’olio, arrivando persino anche in Italia.

Il “gioco” è terribilmente reale, ma a quanto pare i servizi della trasmissione di Italia Uno non lo sono, sottovalutando, colpevolmente, l’effetto emulazione.

Interviste a mamme russe che avevano perso i loro figli e immagini sconcertanti, Matteo Viviani ha raccontato il challenge dell’orrore, sdoganando il macabro fenomeno anche nel nostro Paese.

Intervistato da Selvaggia Lucarelli per Il Fatto Quotidiano, però, la Iena ha rivelato che i video del servizio erano falsi: “Me li ha girati una tv russa su una chiavetta e ammetto la leggerezza nel non aver fatto tutte le verifiche, ma erano comunque esplicativi di quello di cui parlava il servizio“.

La Iena respinge le accuse di aver innescato un meccanismo di emulazione con il suo servizio: “Non posso praticare l’omertà su un argomento e se ho contribuito a salvare anche una sola persona, il mio è stato un lavoro prezioso”.

Viviani si è detto sereno: “Ieri sono andato in una classe e ho chiesto quanti conoscessero il Blue Whale prima del mio servizio. La metà degli alunni ha alzato la mano. Noi adulti ignoriamo parte del web, specie quella popolata dai giovanissimi. La polizia ha salvato una ragazzina che era quasi al cinquantesimo (e ultimo) giorno del gioco, quindi aveva iniziato prima della puntata“.

Resta il fatto che molti sono stati i giovanissimi salvati da questo gioco dalla polizia: l’ultimo caso di tentato suicidio è stato registrato proprio in queste ore dalle agenzie italiane.

Loading...
Potrebbero interessarti

“La signora del quinto piano”, Carmen Consoli contro la violenza sulle donne

E’ stato reso pubblico lo scorso 20 gennaio 2015 l’ottavo album in…

Il Segreto anticipazioni: tra Aurora e Conrado spunta Alicia

Nella soap Il Segreto non si può mai star tranquilli: infatti dopo…