Messina, denunciati 5 falsi ciechi: giocavano alle slot

Eleonora Gitto

Messina, denunciati 5 falsi ciechi che, a quanto pare, ci vedevano proprio bene visto che giocavano anche alle slot-machine.

E’ sorprendente come si riescano ancora a perpetrare certe truffe ai danni dello Stato, nonostante esistano oggi mille modi per fare controlli, anche incrociati.

Ogni tanto si vede gente ripresa dalle telecamere che gioca a tennis o va a fare la spesa al supermercato, pur essendo ufficialmente non vedente.

Li individuano, li scoprono, li denunciano, ma altri truffatori sono scoperti dopo un po’, come se niente fosse.

Ci domandiamo quanti ce ne siano veramente in giro, quanti ancora non siano stati scoperti.

L’ultima di queste truffe clamorose, è stata scoperta nei pressi di Messina, per la precisione a Barcellona Pozzo di Gotto.

Le Fiamme Gialle hanno ripreso 5 persone mentre nel traffico cittadino schivavano alla grande ostacoli, sceglievano prodotti al supermercato e giocavano pure alle slot-machine.

Quattro delle cinque persone hanno fra i 40 e i 60 anni e figurano come non vedenti assoluti, mentre una donna di 78 anni sarebbe affetta da cecità parziale.

Ovviamente le indennità percepite da queste persone indebitamente da chissà quanto tempo, le paghiamo tutti noi.

E magari qualcuno di noi davvero non ci vede bene, ma non piglia nessuna pensione o indennità di accompagnamento.

Next Post

Al Bano ha cantato gratis nella sua Puglia?

Dopo essersi strapazzato tanto per Sanremo e per il tour seguito all’uscota del suo ultimo disco, Al Bano ha accusato un malore, che lo ha costretto ad un riposo forzato di alcune settimane, circondato però dall’amore della sua famiglia e dei suoi figli. Per la festa del 25 aprile, il […]