Michelle Obama all’Expo ammonisce sui rischi dell’obesità

La first lady americana Michelle Obama è stata l’attesissima ospite che nelle scorse ore è arrivata a Milano, in visita ufficiale all’Expo di Milano, la grande esposizione universale che il capoluogo lombardo ospiterà fino al prossimo ottobre.

Arrivata in aereo accompagnata dalle figlie Sasha e Malia, dalla madre Marian Robinson e da un seguito di almeno dieci persone,  è stata accolta dal governatore lombardo Roberto Maroni ed è partita con l’imponente corteo di auto alla volta del Park Hyatt, l’hotel a 7 stelle nel centro di Milano dove soggiornerà per due notti.

Arrivata intorno alle 15.30 al Seven Stars hotel in Galleria, accompagnata da 14 auto di scorta, Michelle Obama ha partecipato a una dimostrazione di cucina insieme con i ragazzi della American School of Milan, e durante un colloquio con i ragazzi, ha messo in guardia sul problema dell’obesità. «Una sfida che non stanno affrontando solo gli Stati Uniti», ha sottolineato. «Voi ragazzi dovete fare la vostra parte, per esempio — ha suggerito la first lady — mangiare verdure e conoscere ciò che mangiate, perché più cucinate più ne avete la consapevolezza».

Nel tardo pomeriggio Michelle Obama il Cenacolo di Leonardo in Santa Maria delle Grazie, in compagnia di Matteo Renzi. Nelle prossime ore l’aspetta invece la visita prima di Vicenza e poi di Venezia.

Loading...
Potrebbero interessarti

Scontri a Bologna, la dura condanna di Monsignor Galantino

Manifestazione della Lega, sugli scontri avvenuti a Bologna arriva anche la dura…

Do ut do 2016, casa virtuale al Madre e a Caserta

Alessandro Mendini ha disegnato la casa del Do ut do 2016, con…