Microsoft VS FBI, un’altra battaglia legale in nome della privacy
L’azienda Microsoft ha portato in tribunale il ministro Loretta Lynch, in rappresentanza del dipartimento della Giustizia statunitense, a causa del divieto di informare i propri clienti in caso di accesso alle e-mail da parte delle autorità.

L’FBI non ha neanche terminato la sua battaglia contro il colosso Apple che si è ritrovata contro anche l’azienda di Redmond, la quale combatte per gli stessi motivi della società dalla mela morsicata: una battaglia sulla privacy digitale contro l’amministrazione federale. Microsoft sostiene che l’amministrazione di Barack Obama stia violando la Costituzione, perché non le consente di notificare a migliaia di clienti le richieste degli inquirenti di controllare le loro caselle di posta elettronica.

L’azienda fa appello al primo emendamento, incentrato sulla libertà di parola, e sul quarto, il diritto per persone e imprese di essere informate se il governo perquisisce o sequestra le loro proprietà. Nel ricorso Microsoft ha spiegato che “Le persone non rinunciano ai loro diritti quando trasferiscono le loro informazioni private da un deposito fisico alla cloud (lo spazio online dove custodire i propri file per reperirli ovunque ndr). Il governo ha sfruttato la transizione alla cloud come mezzo per espandere i suoi poteri di condurre investigazioni segrete”, appellandosi ad una legge varata prima del boom informatico, quindi ormai obsoleta, la Electronic Communications Privacy act (Ecpa).

Microsoft ha dichiarato di aver ricevuto soltanto negli ultimi 18 mesi 5.624 richieste di accesso ai dati dei propri clienti, di cui 2.576 con il divieto di informare l’interessato, e ancora, di cui 1.752 senza limite temporale, ovvero la società di Redmond non potrà mai dire a sui clienti che è avvenuto un controllo.

Loading...
Potrebbero interessarti

E’ morto Eugene Cernan, l’ultimo uomo che ha passeggiato sulla Luna

Eugene “Gene” A. Cernan, l’ultimo uomo che ha vissuto l’emozione di passeggiare…

Stress, per alleviarlo fa bene portare il cane in ufficio

Una giornata mondiale per sensibilizzare, ancora una volta, sull’importanza che i propri…