Migranti, il Parlamento UE approva il ricollocamento profughi

Eleonora Gitto

Emergenza migranti: il Parlamento UE approva la proposta di ricollocamento urgente dei profughi.

Si tratta di circa 120mila rifugiati provenienti da vari Paesi, soprattutto Italia, Grecia e Ungheria.

Il piano di collocamento, dopo un dibattito abbastanza breve ma intenso, è stato approvato con 370 voti favorevoli e 134 voti contrari. Gli astenuti sono stati 52.

Sulla questione immigrazione il commissario europeo competente per le migrazioni, Dimitris Avramopoulos, ha criticato duramente l’uso dei muri e le altre forme di restrizione che dirottano flussi e accrescono la tensione.

Avramopoulos ha poi ribadito che l’UE lavorerà collettivamente per proteggere i confini e mantenere Schengen.

La parola d’ordine è quindi quella di aiutare Italia, Grecia e Ungheria, in attesa di un piano più organico e complessivo che stabilisca le quote di distribuzione dei profughi nei vari Paesi con i relativi criteri.

E qui sta il punto più difficile, poiché alcuni Paesi sono stati, e sono tuttora recalcitranti, come l’Ungheria stessa, la Danimarca e la Polonia, seppure con posizioni differenziate.

Intanto Angela Merkel da parte sua, dopo l’iniziale apertura per l’accoglimento e la parziale marcia indietro sul controllo dei confini, chiede alle industrie dell’auto del proprio Paese di fare uno sforzo per assumere quanta più possibile mano d’opera fra gli immigrati.

Next Post

Sposi, 5mila gratta e vinci come regalo di nozze

Chiedere la solita lista nozze o la “busta” coi contanti ad una coppia di sposi di sposi del centro Italia deve essere sembrato troppo convenzionale, e così hanno deciso di stupire i loro invitati con una richiesta, in fin dei conti, nemmeno tanto assurda, visto quanto poi alla fine gli […]