Milano ritrova il proprio Sindaco temporaneamente sospeso

Eleonora Gitto

Milano ritrova il proprio Sindaco temporaneamente sospeso.

L’annuncio è stato dato dallo stesso Sindaco su Facebook, con riferimento all’autosospensione avvenuta giovedì scorso, dopo che Sala aveva appreso dai giornali di essere indagato dalla Procura di Milano per fatti avvenuti mentre era commissario dell’Expo 2015 di Milano.

Dice Sala su Facebook: “Cari concittadini, mi sono dovuto assentare qualche giorno dal lavoro. Lasciate che vi spieghi il perché. Nella serata di giovedì scorso ho appreso da molte fonti giornalistiche di essere stato iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Milano…”.

“Torno a fare il Sindaco, certo della mia innocenza verso un’accusa che non costituisce un condizionamento della mia attività. Ho apprezzato la disponibilità della Procura Generale…Ma vorrei soprattutto dire grazie ai tanti cittadini milanesi, e non solo, che hanno dimostrato di comprendere il mio gesto cogliendone senso e significato”.

“Milano ha il dovere di condurre la ripresa del nostro Paese anche attraverso la conferma di un modello amministrativo che mette al centro del suo operato trasparenza e legalità”.

Sala ha preso la decisione di rientrare al lavoro da Sindaco, dopo che si è recato coi suoi legali di fiducia in Procura per un colloquio.

Lì ha avuto conferma evidentemente di un’accusa tale da non giustificare una sua ulteriore assenza da Palazzo Marino.

Next Post

Tiziano Ferro, è ora di diventare papà

Negli ultimi mesi, con l’approvazione delle leggi sull’unione civile, qualcosa sta cambiando per le coppie omosessuali, ma certamente siamo lontani anni luce dal resto del mondo, che riconosce alle coppe gay non solo uguali diritti quando si parla di matrimonio, ma anche di figli e soprattutto di adozioni. Dopo un […]