Movimento 5 stelle, compatti contro il ddl intercettazioni

Ancora una volta è il Movimento 5 Stelle al centro della bagarre politica delle ultime ore: i rappresentanti del partito fondato da Beppe Grillo hanno dichiarato guerra alla “legge-bavaglio” sulle intercettazioni (“una legge-vergogna su cui daremo battaglia”), in difesa della “democrazia e dell’informazione”.

Per i Cinque Stelle il provvedimento, che si sta discutendo alla Camera, metterebbe il bavaglio a magistrati e giornalisti; i primi, in questo caso i pubblici ministeri titolari delle inchieste, avrebbero tre mesi di tempo per chiudere un’indagine altrimenti scatterebbe l’avocazione mentre i secondi rischierebbero da sei mesi a quattro anni in caso di registrazione o di pubblicazione delle intercettazioni.

“Siamo qui per lanciare un grido d’allarme”, ha detto in conferenza stampa il deputato grillino Vittorio Ferraresi. “Questa è la denuncia di tutti i cittadini liberi”. Durante l’incontro sono intervenuti anche il presidente dell’Ordine dei giornalisti Enzo Iacopino, il giornalista del Fatto Quotidiano Marco Lillo e il giornalista di Piazza Pulita Antonino Monteleone.

Sulla cosiddetta legge bavaglio, nelle riforma “c’è una delega in bianco sulla pubblicazione della intercettazione che dice tutto e nulla, ma darà la facoltà all’esecutivo di poter prevedere blocchi alla loro pubblicazione. La nostra paura è che arrivino sanzioni pecuniarie forti per i giornalisti che le pubblicano. Così, solo alcuni potrebbero usarle e altro rischio è che qualcuno potrebbe servirsene a fine ricattatori”.

“Parlare di bavaglio è allarmismo fuori luogo”, dice invece il capogruppo in commissione giustizia Walter Verini, che si concentra invece nel difendere le ragioni della “udienza filtro” e dunque la necessità di “conciliare il diritto di cronaca con la necessità di tutelare la riservatezza di notizie prive di rilevanza penale”.

Potrebbero interessarti

Roma, 600 euro per un giro turistico in Vespa

I turisti da ogni parte del mondo conoscono Roma per averne letto…

Domenica con la pioggia

L’Italia saluta il sole che per un pò aveva dato tregua al…