Napoli, il mistero dell’ultimo sciuscià

Redazione

La notizia è rimbalzata praticamente in internet come se si trattasse di un personaggio dello spettacolo, un calciatore o un attore, si tratta invece dell’ultimo sciuscià di Napoli.

Antonio Esposito, meglio conosciuto come Tony è uno di quei personaggi che ricordano un mestiere vecchio come la notte dei tempi, un mestiere che raccontava il grande Vittorio De Sica nel film omonimo del 1946.

In queste ultime ore a Napoli e soprattutto in rete, è nato il mistero di “Tony”, l’ultimo sciuscià non si vedeva più in giro per la città, la sua zona è via Toledo, e alcuni negozianti sembra avessero confermato che era morto a casa sua.

Successivamente la notizia è stata smentita sugli stessi social: “Ma quando mai Tony non è morto, è soltanto influenzato” queste le testimonianze di chi effettivamente lo conosce, Zi Tony, così viene soprannominato Antonio Esposito, tornerà al suo “posto di lavoro” non appena avrà superato queste giornate di influenza.

Il mistero è finito bene, ma tutto questo ha fatto capire quanto un personaggio come Tony possa essere amato da un’intera città che vive anche, e soprattutto, di tradizioni.

Next Post

Sting, 57th & 9th: il dramma di Aleppo nel brano Inshallah

Sting nel suo nuovo disco 57th & 9th anche il brano Inshallah che parla del dramma di Aleppo. Dopo tanti anni, forse troppi, il grande artista inglese si presenta di nuovo alla ribalta col suo nuovo lavoro, il cui titolo richiama la strada di New York che percorre tutti i […]
Sting, 57th & 9th: il dramma di Aleppo nel brano Inshallah