Nei, averne più di undici aumenta la probabilità di melanoma

Certamente ora non bisognerà scatenare una psicosi collettiva, ma la notizia diffusa in queste ore dagli esperti è importante, perché potrebbe spingere in molti a sottoporsi a un controllo, sfruttando l’importanza fondamentale della prevenzione in ogni tipologia di malattie.

Secondo quanto è emerso da uno studio del King’s College London condotto dall’italiano Simone Ribero e pubblicato sul British Journal of Dermatology, chi ha più di undici nei sul braccio destro dovrebbe fare più attenzione e controllarsi, perché cio’ potrebbe essere la spia di un più alto rischio di sviluppare un melanoma.

Secondo gli studiosi contare i nei in questa parte del corpo risulta essere il miglior indicatore di quanti nei si hanno nel complesso: chi ne ha più di sette ha maggiori possibilità di averne nel complesso 50, chi ne ha più di undici nel complesso potrebbe averne oltre 100. Una percentuale compresa tra il 20% e il 40% dei melanomi si ritiene possa avere origine da un neo preesistente, e averne più di 100 può aumentare il rischio, fino a cinque volte rispetto al normale.

“I risultati del nostro lavoro – afferma Simone Ribero, autore della ricerca – potrebbero avere un impatto significativo sulle cure primarie. I medici, infatti, potrebbero stimare con maggiore precisione il numero totale di nei in un paziente in modo estremamente rapido e tramite la semplice osservazione di una parte del corpo accessibile e facile da visionare”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Brasile, zanzara infetta causa la microcefalia nei neonati

Se le zanzare più temute finora sono quelle responsabili del temibile virus…

SEU come si sviluppa: in Puglia colpita una bambina

La sindrome emolitica uremica, SEU o (HUS) è ​​una condizione che colpisce…