Nerviano, ragazzo in coma dopo una serata alcolica

Redazione

Purtroppo i dati del ministero della Salute parlano chiaro: sempre più giovani e giovanissimi si avvicinano all’alcol troppo precocemente: alle scuole medie già hanno assaggiato vino e birra, e prima di diventare maggiorenni hanno sperimentato le sbronze più di una volta.

Poco importa che l’alcol, su corpi non ancora perfettamente formati, può avere effetti devastanti: si beve per emulare gli altri, per divertirsi, per farsi del male.

E male ce se ne può fare veramente tanto, come testimonia una terribile storia che viene in queste ore da Nerviano: un ragazzo di 20 anni è rimasto in coma con lesioni cerebrali dopo una festa in un attico.

A quanto pare il giovane sta lottando ormai da due settimana tra la vita e la morte. Quindici giorni fa, infatti, stava festeggiando con un gruppo di amici in via Papa Giovanni XXIII a Nerviano quando, intorno alle 2 del mattino, i medici del 118 lo hanno ritrovato a terra privo di sensi.

I medici che lo hanno visitato hanno riscontrato lesioni cerebrali irreparabili dovute ad un forte trauma cranico.

Il caso di Luca resta un giallo: i carabiniere stanno effettuando le indagini.

Next Post

L'anomalia vicino al Sole fa ancora discutere

La sonda SOHO, su cui sono installate apparecchiature speciali, tra cui telecamere che consentono di monitorare e studiare il nostro Sole, tali telecamere hanno inviato nuove immagini, una delle quali ha rivelato di nuovo qualcosa di strano. Questo si ripete periodicamente e sta già iniziando a preoccupare non solo gli […]