Nicola Savino se ne va da casa Rai

Nicola Savino se ne va da casa Rai

0

Antonella Clerici ha annunciato che nei prossimi mesi passerà molto meno tempo in televisione, per star più vicino a sua figlia e al suo nuovo compagno, Massimo Giletti ha lasciato intendere che i dissidi con i vertici forse sono troppo gravi per essere sanati, ad Adriana Volpe lo scontro con Giancarlo Magalli forse costerà il posto e Fabio Fazio sta sondando la concorrenza, per capire chi gli offre di più senza nessun tetto di compensi: di questo passo, il prossimo settembre, chi vedremo alla conduzione dei programmi di casa Rai?

Dopo i cambi ai vertici, le polemiche sul tetto ai compensi e la chiusura di molti storici programmi, numerosi personaggi stanno decidendo di migrare verso lidi più felici: l’ultimo, solo in ordine di tempo, è stato Nicola Savino che ha appena firmato un contratto con Mediaset.

Dopo quattro edizioni di ‘Quelli che il calcio’ il conduttore ha firmato il nuovo contratto che prevede 37 prime serate: sarà fra i volti delle Iene della prossima stagione (aveva già lavorato, in passato, nello show, come autore e voce fuori campo)  e in un nuovo progetto top secret.

Il celebre presentatore ha quindi firmato un contratto biennale con la concorrenza.

Ne ha dato notizia la stessa Mediaset attraverso una nota in cui si legge: “In passato ha già lavorato nello show di Italia 1 come autore e voce fuori campo. L’Azienda che da sempre apprezza l’esperienza, il talento e la simpatia di Savino, gli affiderà importanti nuovi progetti nel quadro della sempre maggiore quantità di prodotto italiano originale esclusivo delle Reti Mediaset. Nicola Savino – prosegue il comunicato – ha mosso i suoi primi passi nel mondo della tv proprio a Mediaset, dove è stato prima autore e poi conduttore di numerosi programmi di successo”.

Ma c’è di più: stando a TvBlog e Dagospia, ad andarsene potrebbe essere anche il popolare divulgatore scientifico Alberto Angela che, stando alle ultime news, potrebbe approdare sul canale satellitare Discovery.

Nessun Commento

Rispondi