Nubifragio a Firenze, utilizzare immigrati per la pulitura

Mentre il sud Italia è costretto a boccheggiare, attanagliato da un caldo ed un’afa quasi insopportabili, tra sabato e domenica Firenze è stata addirittura colpita da un nubifragio e costretta a chiedere lo stato d’emergenza.

Una vera e propria tromba d’aria che ha causato gravi problemi, in particolare nella zona di Firenze Sud, nei quartiere 2 e 3 della città.

Bloccata per ore la linea ferroviaria Direttissima tra le stazioni di Firenze Campo Marte: alcuni treni sono rimasti fermi nella lunga galleria di San Donato, nei pressi del capoluogo, con la protezione civile che ha inviato mezzi e uomini per aiutare i passeggeri.

Al lavoro 100 vigili del fuoco. Tra i 350 interventi chiesti, 200 sono per rami e tegole pericolanti, 100 per verifiche di stabilità, 15 per pompaggi d’acqua da scantinati. Il traffico dei veicoli è andato in tilt: tutti i sottopassi allagati.

Intanto la Regione valuta di poter utilizzare i profughi ospiti in Toscana per i primi interventi di pulitura e ripristino utilizzando la convenzione con Inail per l’assicurazione.

Loading...
Potrebbero interessarti

Roma, scatta la precettazione per evitare sciopero selvaggio

Come se lo sciopero nazionale di otto ore indetto per la prossima…

Monsignore polacco annuncia di essere gay

Una notizia destinata a far discutere, ma a rappresentare anche un importante…