Nuoro, tabaccaio ammazzato a fucilate ad Arzana

Eleonora Gitto

Ad Arzana, in Provincia di Nuoro, un tabaccaio è stato ammazzato a fucilate.

L’uomo è un pregiudicato, già condannato per una rapina fallita a un supermercato in Umbria. Aveva 46 anni ed era uscito da poco dal carcere. Evidentemente qualcuno lo aspettava. Pietro Roberto Fragata, questo il suo nome, è stato freddato sabato in Via Marco Polo, proprio nel centro del paese.

Fragata stava guidando la sua vettura intorno alle 7.30, quando è stato improvvisamente raggiunto da quattro fucilate sparate da un fucile calibro 12.

La vettura è sbandata ed è uscita fuori strada. Quindi c’è stato il colpo di grazia, perché l’aggressore, o gli aggressori, gli ha di nuovo sparato in faccia. Probabilmente questo è stato il colpo decisivo.

Sono accorsi sul posto subito dopo i Carabinieri della compagnia di Lanusei e del Nucleo Investigativo di Nuoro.

Fragata, quando è stato fatto oggetto dell’agguato, stava recandosi presso la tabaccheria della moglie.

L’uomo era stato condannato a 15 anni di carcere per tentata rapina nel 2007 in un supermercato di Perugia.

L’arresto era avvenuto nel 2008: l’accusa per Fragata era di essere il componente di una banda specializzata in assalti a furgoni portavalori.

Next Post

Alessio Bernabei, scontro frontale con un cameraman

La sua partecipazione al Festival di Sanremo 2017 non si è conclusa proprio nel migliore dei modi, piazzandosi solo al 15 esimo posto tra i 22 big in gara, ma per Alessio Bernabei la finale sicuramente resterà indelebile nella sua mente, se non altro per uno “scontro frontale” avuto con […]