Oculus Rift, prossima rivoluzione nel mondo del porno

I Google Glass sono stati un vero flop, uno dei maggiori degli ultimi decenni, eppure il mondo della realtà aumentata è tutto da esplorare, e stavolta a riprovarci è Facebook, coi suoi Oculus Rift, che ha acquistato nel 2014 per due miliardi di dollari.

A quanto pare questi innovativi occhiali entreranno molto presto a far parte del redditizio mondo del cinema porno: naturalmente non serviranno a filmare scene hard, ma saranno indossati affinché lo spettatore si senta catapultato al centro del set, come se fosse lui stesso il protagonista.

A quanto pare l’interesse del mondo del cinema hard agli Oculus Rift non dispiace neppure ai suoi stessi creatori, che candidamente si aprono all’idea: “Noi non controlliamo i software che possono girare sulla piattaforma. E questa e una gran cosa”, ha spiegato nei giorni scorsi l’imprenditore Palmer Luckey nel corso della “Silicon Valley Virtual Reality Conference” in merito alle app a contenuto pornografico create per il visore.

Tuttavia, occorrerà aspettare: i visori Oculus Rift, infatti, non sono ancora attualmente in commercio, sebbene abbiano già riscosso successo da parte degli sviluppatori e si troveranno in commercio a prezzi molti accessibili, si mormora sui 350 dollari.

Loading...
Potrebbero interessarti

iPhone in crisi? No, per Cook solo turbolenze macroeconomiche

Le vendite dell’iPhone secondo Tim Cook sono influenzate dalle “turbolenze macroeconomiche”, perciò…

Auto elettriche: non veritieri i dati sull’autonomia

Non sarebbero reali fino in fondo i dati sciorinati riguardo all’autonomia delle…