Orietta Berti e la sua pensione da “fame”

Redazione

Che nel nostro paese i pensionati non godono di grandi “benefit” e prendono le pensioni tra le più basse d’Europa è un dato di fatto del quale sono in tanti a lamentarsi.

In questi gironi è arrivato lo sfogo di un noto personaggio della musica italiana, la cantante emiliana Orietta Berti. L’artista dopo cinquant’anni di carriera prende una pensione che si aggira introno ai novecento euro, una pensione che lei considera irrisoria rispetto ai contributi versati in tanti anni.

Orietta Berti in una lunga intervista al “Settimanale Nuovo”, ha rilasciato il suo sfogo, dicendo: “Ho versato contributi per cinquant’anni ma ho una pensione di 900 euro. E’ mai possibile aver dato tanto e ritrovarsi con così poco in mano? Molti contributi non mi sono stati versati. Sono andati perduti quelli dal 1965, quando ho cominciato a cantare professionalmente, fino a quelli dei primi Anni Ottanta. Quando facevi le serate quasi nessuno ti versava i contributi: era prassi. La tv, per fortuna, si comportava diversamente quindi quelli non li ho persi”.

La cantante ammette anche che grazie al suo lavoro le entrate non le mancano, continua ancora a lavorare ma non per un bisogno economico ma perché le piace continuare ad esibirsi in pubblico.

Next Post

Ligabue e i suoi venticinque anni di carriera al Campovolo

Festeggerà a breve i suoi venticinque anni di carriera e per farlo nel migliore dei modi, si esibirà in un mega concerto che si terrà a Campovolo, l’interno dell’aeroporto di Reggio Emilia il 19 settembre 2015, parliamo di Luciano Ligabue. Il rocker di Correggio ha dato lui stesso l’annuncio ufficiale […]
Ligabue e i suoi venticinque anni di carriera al Campovolo