Padoan e Poletti rassicurano sulle pensioni

I ministri Giuliano Poletti e Pier Carlo Padoan, ospiti a DiMartedì su La7, hanno parlato del nodo pensioni: “Il sistema pensionistico italiano è uno dei più stabili del mondo avanzato e dobbiamo esserne orgogliosi” ha dichiarato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, “Passare nel medio periodo a un conteggio delle pensioni interamente contributivo è un’ipotesi ragionevole, ma i diritti acquisiti si preservano sempre”, ma non si tratta di un’ipotesi in esame al Governo aggiunge Padoan, in merito poi alla sentenza della Consulta, “il tesoretto che si era creato dalla differenza fra il deficit tendenziale e programmatico sarà utilizzato per sanare la questione sulle pensioni, tuttavia per il governo resta fermo l’obiettivo di trovare le risorse per aiutare le famiglie più povere” afferma.

Anche il ministro del lavoro Giuliano Poletti è intervenuto in merito alle pensioni: “La previdenza bisogna toccarla il meno possibile e solo se indispensabile perché è un elemento di sicurezza per i cittadini. Dunque, il ricalcolo delle pensioni con il solo metodo contributivo non è sensato, non è logico. Si tratterebbe di un meccanismo meccanico. Non è ragionevole, perché si interverrebbe anche sulle pensioni più basse”. Con il decreto pensioni varato per obbedire alla sentenza della Consulta oltre al bonus nel 2015 “ogni anno ci saranno 500 milioni in più” ha dichiarato.

Poletti ha poi parlato dei meccanismi di flessibilità in uscita per le pensioni previsti nella prossima legge di stabilità, ma prima c’è bisogno di “un confronto con l’Europa, perché la questione comporta un impatto sulla finanza pubblica e bisogna affrontarla in un contesto di consenso europeo”. L’idea di una maggiore flessibilità in uscita nel sistema pensionistico “è da esplorare, ma non si torna indietro” rispetto alla riforma Fornero, “si amplia lo spettro di possibilità per i pensionati” aggiunge Padoan, spiegando che l’idea è quella di poter andare in pensione prima “con un piccolo costo da pagare per garantire la sostenibilità del sistema. In economia c’è un problema di ricerca di equilibrio, troveremo un equilibrio anche in questo”.

Loading...
Potrebbero interessarti

La Spezia, scoperti decine di collaboratori domestici evasori totali

Purtroppo in Italia quella dell’evasione fiscale non è affatto un fenomeno isolato,…

Istat: 7,5 milioni di lavoratori over 50 in Italia

L’Istat ci fa sapere che in Italia ci sono 7,5 milioni di…