Padoan, è tempo di tagliare le tasse a famiglie e imprese

Ormai in pochi sembrano crederci realmente, con le parole che risuonano tanto di slogan elettorali, eppure coloro che le pronunciano sembrano davvero convinti: settembre porterà un netto taglio delle imposte, per aiutare famiglie e imprese a consolidare la ripresa.

«Non è solo la tassa sulla casa che viene aggredita. Nella prossima legge di Stabilità stiamo pensando di estendere un ulteriore abbattimento della tassazione a favore della competitività d’impresa», annuncia il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, anticipando alla platea di imprenditori e finanzieri del workshop Ambrosetti le prossime mosse del governo.

“Certo, a parità di altre condizioni, abbattere le tasse sul lavoro è più efficace in termini di PIL e di occupazione che abbattere la tassa sulla casa, siamo tutti d’accordo. Ma le condizioni italiane sono diverse, c’è l’80% dei proprietari di casa in un contesto in cui la fiducia si sta accumulando e le famiglie stanno riprendendo un ruolo centrale nella spesa e stanno accendendo mutui” ha spiegato ancora Padoan.

Siamo «sulla strada giusta», sostiene il ministro: con una crescita acquisita che segna già ora un +0,7%, dal 2016 il debito comincerà a scendere e nel prossimo anno il rapporto deficit/Pil rispetterà il fiscal compact. «Voglio togliermi un sassolino dalla scarpa», avverte manager e banchieri riuniti sul lago di Como. «Da quando sono usciti questi numeri lo sport nazionale è dire che dipendono solo da fattori esterni. E invece sono frutto di una strategia di crescita efficace, che va nella direzione corretta».

Loading...
Potrebbero interessarti

Lavoro in Italia, 3 mln di disoccupati e 3 mln hanno due lavori

In Italia ci sono 3 milioni di disoccupati, ma anche 3 milioni…

Partita Iva, ecco chi deve aprirla

Soprattutto in determinati periodi dell’anno, quando cioè cadono le scadenze fiscali più…