Padova, trapianto di cuore artificiale totale a un 26 enne

In Italia la medicina continua a fare passi da gigante, per salvare vite umane e per ridare speranza a chi, fino a pochissimi anni fa, non avrebbe avuto nessuna chance di vincere la propria battaglia per la vita.

Proprio in queste ore arriva la notizia di una nuova avanguardistica operazione portata a termine per la prima volta nel nostro paese: un cuore artificiale totale “CardioWest 50 cc”, piccolo, adatto a giovani e donne, è stato impiantato a Padova.

Il dispositivo, un cuore artificiale totale, è stato impiantato in un giovane 26enne che 12 anni fa era già stato sottoposto a un trapianto tradizionale, ma che a causa delle terapie anti-rigetto si è ammalato di un grave linfoma, come spiega l’Azienda ospedaliera di Padova.

Il  professore Gino Gerosa, direttore di Cardiochirurgia, ha eseguito l’intervento, con i colleghi Cosimo Guglielmi e Vincenzo Tarzia, coadiuvato dall’equipe di anestesisti ed infermieri di sala operatoria, ed il delicato intervento è durato 11 ore.

“Si è aperta da oggi una nuova strada per sostituire il cuore anche a donne e giovani. Un nuovo scenario – afferma il dottore Claudio Dario, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Padova – ottenuto grazie anche all’innovazione tecnologica di cui questa Azienda si è dotata da anni, sia per gli impianti Vad che per i cuori artificiali totali i quali sostituiscono completamente il cuore, strumenti salvavita in attesa di trapianto di cuore umano. Il costo di un cuore artificiale totale – specifica il direttore Dario – si aggira intorno agli 80mila euro, e può veramente ridare la vita”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Dna, scienziati hanno individuato 50 proteine come scultore

Se come ha più volte spiegato la scienza, il Dna è assolutamente…

Scienziati creano accidentalmente il siero dell’immortalità

Recenti studi condotti da scienziati hanno dimostrato che sarà possibile a breve…