Padre Fedele, assolto dalle accuse di molestie e stupro

Una storia amara, di quelle che non dovrebbero accadere, avendo come protagonista un uomo di Chiesa, per di più uno di quelli conosciuti, che si è eretto da anni da esempio di fede, generosità e umanità, sempre a stretto contatto anche coi più giovani.

Padre Fedele è stato assolto dalla Corte d’Appello di Catanzaro dall’accusa di violenza sessuale nei confronti di una suora: l’ ex frate, sospeso a divinis proprio per la vicenda giudiziaria, finì in carcere nel gennaio del 2006, e fu rinviato a giudizio assieme al suo Segretario, Antonio Gaudio, il 9 gennaio del 2008. Padre Fedele, che oggi non era presente in aula, e Gaudio furono condannati in primo grado con la sentenza emessa il 6 luglio 2011 dal tribunale collegiale di Cosenza rispettivamente a 9 anni e 3 mesi, e 6 anni e 3 mesi.

Pena ridotta per Gaudio, assolto dall’accusa di avere violentato in due occasioni la religiosa ma condannato a 3 anni e 4 mesi per la violenza su una ospite dell’Oasi Francescana di Cosenza.

“Adesso spero di poter tornare a dire messa, altrimenti non ha valore. Se non tornassi a dirla sarei uno sconfitto”, il primo commento di padre Fedele all’assoluzione.

“Questa sentenza è il frutto del duro lavoro di dieci anni, già la Corte di Cassazione ci aveva visto lungo e finalmente abbiamo trovato dei magistrati che applicano le norme del processo penale”, ha commentato l’avvocato Eugenio Bisceglia.

Potrebbero interessarti

Bologna, parte il progetto per la Ciclovia del Sole

Città Metropolitana di Bologna si occuperà del progetto per la Ciclovia del…

Torino, il sindaco Appendino plaude l’operato della Raggi

Il sindaco di Torino Chiara Appendino plaude l’operato di Virginia Raggi che ritiene…

Ecoballe, De Luca: “Via alla gara d’appalto per eliminarle”

Il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, ha dato…

Venezia, risanare i conti pubblici vendendo opere d’arte

Probabilmente è solamente una provocazione, ma se il suo obiettivo era alzare…