Pakistan, strage di bambini dopo un attacco di talebani in una scuola: oltre 100 morti

Redazione

Un gruppo terrorista composto probabilmente da 6 talebani ha fatto irruzione in una scuola militare a Peshawar, in Pakistan, frequentata per lo più da figli di militari e civili. Il bilancio al momento è tragico, sarebbero almeno 104 i morti secondo gli ultimi aggiornamenti, di cui 84 bambini di età compresa tra i 7 ed i 14 anni. All’interno dell’edificio al momento dell’attacco erano presenti circa 500 persone, alcune delle quali sono state rilasciate e poi portate in ospedale. Secondo le ultime ricostruzioni ai terroristi sarebbe stato dato l’ordine di sparare solo agli studenti più grandi.

L’attacco è stato organizzato come ritorsione per rispondere all’offensiva dell’esercito di Islamabad nella roccaforte dei talebani, nella zona tribale del Nord Waziristan al confine con l’Afghanistan. L’attacco è stato prontamente rivendicato da Muhammad Umar Khorasani, portavoce dei talebani, che ha spiegato il motivo di questa offensiva: “Abbiamo scelto con cura la scuola militare per l’attacco perché il governo ha preso di mira le nostre famiglie e le nostre donne. Vogliamo far provare loro il nostro stesso dolore. I nostri detenuti vengono uccisi e i loro corpi gettati per le strade”.

Questo terribile attacco succede ad un altro sequestro finito nel sangue in Australia, dove ieri un uomo legato all’Isis ha sequestrato diverse persone in una cioccolateria a Sidney. L’epilogo di questo tragico attacco si è concluso con la morte del sequestratore e di due ostaggi.

Next Post

Chemical Brothers in concerto a luglio 2015 con due date in Italia

I Chemical Brothers saranno in Italia per due concerti nel 2015. Le date da cerchiare in rosso per i fan del duo inglese sono il primo luglio a Milano ed il 2 luglio a Roma. Nel capoluogo lombardo probabilmente si esibiranno per l’edizione 2015 dei City Sound Milano, ma ancora […]