Palermo, scoperta una piantagione di cannabis in un ex convento

Un ex convento nel centro storico di Palermo, a via Nicolò Gervasi, era stato trasformato in un vero e proprio laboratorio della droga. L’ex convento appartiene alla Curia di Palermo, ma era in disuso da tempo. I carabinieri, insospettiti dall’odore proveniente dall’edificio, hanno deciso di varcare il cancello principale e dentro hanno trovato di tutto.

Al primo piano sono entrati in una stanza, che era diventata una serra per la marijuana. La stanza era ventilata con un sistema di aerazione collegata ad un temporizzatore, che manteneva la temperatura costante, ed era riscaldata da lampade alogene collegate a dei reattori. Un lavoro da veri professionisti del settore. Ma le sorprese non sono finite qui.

Oltre alla piantagione, continuando la perquisizione gli uomini delle forze dell’ordine hanno trovato 9 confezioni di marijuana da 150 grammi, già pronte per essere vendute, oltre ad una pietra di cocaina ed un panetto di hashish.  All’interno dell’edificio inoltre c’erano tutte le attrezzature per tagliare, produrre, confezionare e preparare la droga.

Al momento del loro arrivo i carabinieri non hanno trovato nessuno all’interno dell’ex convento. Adesso partiranno le indagini per scoprire chi ha messo su questo vero e proprio laboratorio della droga, un lavoro che evidentemente andava avanti da moltissimi mesi.

 

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Riso, quale il migliore per il risotto

Se è vero che noi italiani siamo un popolo che ama profondamente…

Nostradamus: le incredibili rivelazioni per il 2019

Il profeta che ha predetto “Hitler e l’11 settembre” sostiene che la…