Palio di Siena, abbattuta Periclea, cavalla infortunata agli arti posteriori

Per gli abitanti della città è una tradizione, un pezzo di storia che si ripete da secoli, ma per gli animalisti non è altro che una mattanza sanguinaria, e dinanzi a certe scene proprio non si riesce a dargli torto.

A Siena, durante le operazioni della “tratta” in piazza del Campo svoltesi prima dell’assegnazione dei cavalli per il Palio di giovedì 2 luglio, Periclea, uno degli otto cavalli che ha preso parte alla prima delle quattro batterie, si è infortunato seriamente.

L’animale è inciampato negli arti posteriori del cavallo che lo precedeva: subito soccorso, è stato trasportato alla clinica veterinaria «Il Ceppo». Per Periclea era la prima esperienza sul tufo di Piazza del Campo ma era un cavallo noto nel mondo dei palii soprattutto in Sardegna: un mese fa aveva corso anche il Palio di Ferrara.

E alla fine l’animale, una femmina di 7 anni, è stata abbattuta: le cure non hanno evitato complicazioni “che non hanno consentito”, spiega una nota del Comune, di salvarlo.

«L’ennesimo incidente mortale che poteva essere evitato fermando una manifestazione indegna e sanguinaria. Dalla sua nascita infatti, sono morti più di cinquanta cavalli» denuncia il Partito Animalista Europeo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Giubileo: da domani vietato trasporto di armi e fuochi artificio

Il piano di massima sicurezza in vista del Giubileo è pronto e…

Milano, week end bollente da allerta 3

Ormai il caldo travolgente è arrivato in tutta Italia, portando temperature ben…